Tel: 0392910498 Cell: 3331747270

gmarre77@gmail.com

Caratteristiche della cedolare secca sugli affitti :

Caratteristiche della cedolare secca sugli affitti :

caratterische cedolare secca :

  • deve trattarsi di canone di locazione relativo a contratti aventi oggetti immobili ad uso abitativo e le relative pertinenze locate congiuntamente all’abitazione(esclusi i locali commerciali come magazzini,uffici,negozi);
  • e’ valida per le persone fisiche .
  • due aliquote :una al 19% per i contratti concordati (stabiliti fra i sindacati di proprietari e inquilini in base a diversi parametri) e un altra al 21% per i contratti a canone libero (solitamente 4 + quattro) e altri tipi di contratti(come quelli che durano meno di 30 giorni che non devono essere registrati per forza).

vantaggi : se il proprietario sceglie la cedolare secca calcolata sul canone annuo di locazione stabilito dalle parti-non dovrà pagare piu’ l’irpef (imposta sul reddito delle persone fisiche) e le relative addizionali,ne l’imposta di bollo e l’imposta di registro (2 per cento) sul contratto di locazione,sulla risoluzione e sulle eventuali proroghe dello stesso.

A fronte di questi vantaggi, però,non si potrà chiedere all’affitttuario ,per un periodo corrispondente alla durata dell’opzione,l’aggiornamento del canone,anche se previsto nel contratto,inclusa la consueta variazione dell’istat.

Chi ha già stipulato un contratto e pagato l’imposta di registro ,non avrà alcun rimborso.la cedolare è versata entro il termine stabilito per il versamento dell’imposta sul reddito delle persone fisiche.

importante : comunicazione al conduttore (affittuario)

il locatore (proprietario) che decide di avvalersi del nuovo regime deve darne cominicazione al conduttore (affittuario).

La comunicazione va effettuata con raccomandata e deve contenere la rinuncia alla facoltà di chiedere,per tutta la durata dell’opzione ,l’aggiornamento del canone di locazione,anche se è previsto dal contratto,inclusa la variazione accertata dall’istat dell’indice nazionale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati dell’anno precedente.

La comunicazione è obbligatoria e deve essere inviata prima di esercitare l’opzione.il mancato invio rende inefficace l’opzione stessa(art. 3 , comma 11 del dlgs 23/2011):

Per ulteriori informazioni vi consigliamo di rivolgervi direttamente al vs fiscalista di fiducia al fine di consigliarvi in base al caso la soluzione migliore .